ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Francia chiede una missione Onu più forte

Lettura in corso:

Siria: Francia chiede una missione Onu più forte

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia non si fida di Bashar al-Assad e insieme ai suoi partner presenterà un progetto di risoluzione al Consiglio di Sicurezza dell’Onu per una missione di osservatori in Siria “la più robusta possibile”.

Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Alain Juppé a Parigi, dove la Francia ha convocato d’urgenza il cosiddetto gruppo degli Amici della Siria. Presente anche il segretario di stato Usa Hillary Clinton.

“Il piano Annan rappresenta l’ultima speranza per ottenere la pace”, ha detto Juppé, “Ma per essere sicuri che trovi applicazione serve un rafforzamento della missione il prima possibile”.

“Sono convinto”, ha aggiunto, che “con diverse centinaia di osservatori liberi di muoversi e l’accesso ai media stranieri nel Paese le cose cambierebbero drasticamente”.

Al vertice non hanno voluto partecipare Cina e Russia. Mosca ha definito i colloqui “di parte”, e ha parlato di azione “distruttiva” degli Amici della Siria, che rischia di compromettere il piano Annan.

“In questa riunione ministeriale si puntava a trovare nuove forme più efficaci di pressione sul regime di Damasco”, sottolinea il nostro corrispondente da Parigi, Giovanni Magi, “Ma l’assenza di Russia e Cina, e gli accenti polemici usati da Mosca su questa riunione, evidenziano come la compattezza necessaria a risovere la crisi siriana sia ancora lontana”.