ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Croazia invia dodici osservatori al Parlamento europeo

Lettura in corso:

La Croazia invia dodici osservatori al Parlamento europeo

La Croazia invia dodici osservatori al Parlamento europeo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz ha accolto dodici deputati croati giunti a Strasburgo come osservatori. Seguiranno i lavori parlamentari ma senza diritto di voto, è una formazione in vista dell’ingresso della Croazia nell’Unione europea a luglio dell’anno prossimo.

“Ogni cittadino avrà una nuova opportunità, spiega il conservatore Frano Matušić, perché l’adesione all’Unione europea porterà nuove possibilità a tutti i cittadini croati, e noi vogliamo approfittare di questo vantaggio”

Vantaggi economici ma anche piu’ peso politico, sottolinea un altro deputato Andrej Plenković: “L’adesione all’Unione europea significa una nuova posizione internazionale per la Croazia, perché con questa tappa, dopo l’adesione alla Nato, abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi strategici di politica estera”.

I deputati croati non riceveranno uno stipendio dal Parlamento europeo, ma avranno diritto al rimborso delle spese di viaggio.