ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu: più osservatori e libertà di movimento in Siria

Lettura in corso:

Onu: più osservatori e libertà di movimento in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Siria: più di 120 civili uccisi nella settimana successiva a una tregua sistematicamente violata, malgrado l’arrivo, lunedì, della missione Onu.

Per gli attivisti siriani, Damasco non rispetta gli impegni presi, anche se ha appena autorizzato il lavoro di controllo dei caschi blu senza restrizioni.

Fiducioso Ban Ki-moon, che chiede però 300 osservatori per tre mesi.

“Perché la missione abbia successo”, ha detto il Segretario generale delle Nazioni Unite, “abbiamo bisogno della piena collaborazione del governo siriano, in particolare nel garantire una totale libertà di movimento e la sicurezza del personale in loco”.

Da Parigi, il Segretario di Stato americano Hillary Clinton, al summit che vede riunita una quindicina di ministri degli Esteri del gruppo “Amici della Siria”, minaccia nuove misure se Damasco sprecasse anche l’ultima chance, rappresentata dal piano di pace di Kofi Annan.