ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Musica e vita del re del reaggae. Bob Marley in documentario

Lettura in corso:

Musica e vita del re del reaggae. Bob Marley in documentario

Dimensioni di testo Aa Aa

Quasi due ore e mezzo di filmati inediti e interviste, per affiancare alla musica di Bob Marley lo spessore del racconto di chi ha conosciuto da vicino questo profeta del reaggae.

Il delicato compito di restituire la complessità del personaggio e sfuggire all’agiografia del mito, allo scozzese Kevin Mc Donald, già Oscar per un documentario sul massacro di Monaco alle Olimpiadi del 1972.

Già presentato ai festival di Toronto e Berlino, il suo nuovo documentario “Marley” comincia ora il suo cammino in sala.

Ad accompagnarlo all’anteprima statunitense a Los Angeles, il clan Marley al completo. Sotto lo sguardo di star come Jane Fonda e Rosario Dawson, una presenza rivelatrice del potente sostegno della famiglia al progetto.

“L’uomo Bob Marley è consegnato alla leggenda – dice il figlio Ziggy -, ma la cosa più importante è il suo messaggio. Sono stato in Africa, in tanti altri luoghi che lui frequentava. E per quanto non fosse presente fisicamente, la sua musica era lì, a sostenere i movimenti di liberazione di quei paesi. Non si tratta quindi tanto dell’uomo, ma del suo messaggio e della sua battaglia, che sono ancora lì”.

“Abbiamo voluto mostrare al mondo il suo lato più intimo – gli fa eco il fratello Robbie -. Non limitarci alle opinioni di gente che per di più neanche lo conosceva, ma dare la parola a chi gli era vicino”.

“Trovare la persona giusta – aggiunge l’altro figlio Rohan – per dare il buon taglio al documentario e poi affidarci a lui. E’ così che abbiamo operato. Kevin McDonald ha poi lavorato gomito a gomito con Ziggy, per esser certo di avere l’appoggio di tutta la famiglia”.

In attesa dell’uscita italiana del 26 giugno, “Marley” sarà dalle prossime ore disponibile in streaming su Facebook.