ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Ban Ki-moon chiede 300 osservatori

Lettura in corso:

Siria: Ban Ki-moon chiede 300 osservatori

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla luce di ripetute violazioni della tregua, il Segretario generale delle Nazioni Unite chiede di autorizzare la presenza di 300 osservatori per tre mesi in Siria. Mentre circolano nuove immagini amatoriali di combattimenti e manifestazioni improvvisate nelle aree calde del Paese, in una lettera inviata al Consiglio di Sicurezza, Ban Ki-moon invita ad approvare una missione più consistente, rispetto a quella di poche decine di uomini decisa al Palazzo di Vetro sabato, e già parzialmente attiva.

Da Parigi, il leader del Consiglio Nazionale siriano Burhan Ghalioun ha dichiarato: “Credo che dovremmo ritornare sull’idea di proteggere i civili, è stato fatto in Kosovo e altrove. Non ci sono ragioni per cui dopo quattordici mesi di uccisioni organizzate, collettive e sistematiche la comunità internazionale non debba elaborare un piano in grado di aiutare la popolazione a proteggersi”.

Nella capitale francese si incontrano oggi una quindicina di ministri degli Esteri del gruppo “Amici della Siria”.

Il summit – al quale partecipa anche il Segretario di Stato americano Hillary Clinton – intende inviare anche un messaggio di sostegno all’inviato speciale di Nazioni Unite e Lega Araba Kofi Annan, il cui piano di pace inciampa su nuovi episodi di violenza.