ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India: lancio di prova riuscito per il missile intercontinentale

Lettura in corso:

India: lancio di prova riuscito per il missile intercontinentale

Dimensioni di testo Aa Aa

Non sarà operativo prima di due anni, ma il lancio di prova, completato con successo, proietta l’India alle porte del club dei Paesi detentori di missili balistici interncontinentali. Con a una gittata di circa 5.000 chilometri, il razzo a capacità nucleare può raggiungere Russia, Europa orientale e Cina. Per questo è già stato ribattezzato “China Killer”.

Le autorità indiane sostengono sia un mero deterrente, oltre ad essere una pietra miliare nella ricerca scientifica nazionale: “Mi auguro davvero che in futuro i nostri scienziati ed esperti – ha dett il primo ministro indiano Manmohan Singh – contribuiscano molto di più a promuovere l’autosufficienza nel campo della difesa e in altri ambiti della vita nazionale”.

L’Agni-V – Agni è il dio del fuoco nella religione induista – è l’ultima versione di un sofisticato missile il cui sviluppo è iniziato negli anni Ottanta. Possiedono armi di questo tipo – i cosiddetti “ICBM” – i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, di cui l’India ambisce fare parte, anche in virtù di una crescita economica che entro il 2013 potrebbe addirittura superare quella della Cina.