ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Approvato l'accordo per il trasferimento dei dati dei passeggeri europei agli USA

Lettura in corso:

Approvato l'accordo per il trasferimento dei dati dei passeggeri europei agli USA

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci son voluti 9 anni per arrivare ad un accordo che ancora fa molto discutere. Il Parlamento europeo ha approvato l’intesa per il trasferimento dei dati personali dei passaggeri europei in viaggio verso gli Stati Uniti. Approvato in nome della lotta al terrorismo, il testo consentirà agli americani di conservare nome, indirizzo e carta di credito dei viaggiatori.

Sophie in’t Veld, deputata liberale:
“Questo accordo spalanca la porta agli abusi, all’utilizzo di dati personali nella lotta all’immigrazione clandestina ma anche per questioni di sanità pubblica per quanto riguarda malattie infettive. In secondo luogo non offre adeguata protezione legale ai cittadini europei se qualcosa andasse storto, non potranno difendersi in modo adeguato in un tribunale americano”

Secondo il testo contestato da liberali e verdi, le autorità americane potranno utiilizzare i dati per 10 anni per i crimini gravi e fino a 15 anni per il reato di terrorismo.

Jan Philipp Albrecht, deputato verde:
“Questo accordo è sproporzionato. Per oltre 15 anni i dati dei passeggeri potranno essere conservati e studiati per tracciare profili a rischio. Si abusa nell’analisi dei dati!”

Per la Commissione europea il testo non è perfetto ma senza questo compromesso gli americani avrebbero continuato a raccogliere dati senza alcuna protezione per i passeggeri europei.