ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: Juan Carlos viene dimesso e si scusa

Lettura in corso:

Spagna: Juan Carlos viene dimesso e si scusa

Dimensioni di testo Aa Aa

Juan Carlos di Spagna è stato dimesso dall’ospedale
di Madrid dov’era stato operato. Il re si era fratturato l’anca durante una battuta di caccia all’elefante in Botswana. Una vicenda che ha sucitato dure polemiche.

Il capo di Stato, rimessosi in piedi dopo l’intervento chirurgico, si è scusato: “Mi dispiace molto. Ho fatto un errore e non succederà più. Grazie per il vostro interesse di questi giorni e per essere rimasti qui per tutto questo tempo”.

In una Spagna che deve fare i conti con pesanti misure di austerità, non piace l’idea che i reali proseguano imperterriti nella loro vita fatta di lussi e viaggi. Juan Carlos, paradossalmente, è anche presidente onorario del WWF. Per questo, all’esterno dell’ospedale San José, non sono mancate le proteste.

“Si potrebbe capire in un certo momento – dice un uomo – durante la transizione spagnola, nei primi momenti ma…una monarchia di questo secolo e soprattutto per come stanno le cose in Spagna…è una cosa assolutamente fuori da ogni contesto. Mi vergogno del mio Paese”.

“Ai re – aggiunge invece un altro intervistato – è sempre piaciuta la caccia, fin dal Medioevo. Ma da questo ad avere gente che chiede una repubblica, c‘è molta differenza, perché la repubblica in Spagna non ha dato buoni risultati. Nell’ultima repubblica ci fu una guerra civile”.

Non è il primo scandalo a travolgere i Borbone. A dicembre il genero del re, Iñaki Urdangarin, era stato accusato di frode e appropriazione indebita.