ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettura in corso:

In un virus la speranza di alleviare i sintomi del Parkinson


Sci-tech

In un virus la speranza di alleviare i sintomi del Parkinson

Dal Regno Unito la speranza di una terapia genica, in grado di contenere i sintomi del Parkinson e restituire ai malati una motricità e una quotidianità finora impensabili.

All’origine dello studio l’Università di Oxford. Dati clinici per una valutazione scientifica non sono ancora stati pubblicati. Il campione – finora molto esiguo – di pazienti francesi e inglesi su cui la terapia è stata testata parlano però già di straordinaria incidenza sui piccoli gesti di tutti i giorni e di “spiragli di una vita normale”.

La terapia si avvale di un trasportatore virale e di tre geni necessari alla sintesi della dopamina, un neurotrasmettitore la cui produzione viene inibita dal morbo di Parkinson. Tramite un catetere, la somministrazione avviene in un’area del cervello chiamata “striato”. E’ qui che i geni entrano in azione, procedendo alla sintesi della dopamina, necessaria a riequilibrare i centri nervosi, preposti al controllo dei movimenti.

“Nel complesso sembra produrre effetti estremamente benefici sui pazienti – dice Philip Buttery, dell’Università di Cambridge -. Permette inoltre di ridurre la quantità di medicinali somministrati, ad alcuni di loro di dormire meglio. E, nel complesso, di garantir loro una migliore qualità della vita”.

Studi preliminari per valutare l’efficacia della terapia “ProSavin”, questo il suo nome, sono attualmente in corso all’ospedale Henri Mondor di Parigi e all’Addenbrookes di Cambridge. Le equipe mediche che l’hanno sviluppata insistono sul fatto che non si tratti di un rimedio. Suo obiettivo è piuttosto quello di alleviare il quotidiano dei malati di Parkinson.

“Poter contenere i sintomi, e in qualche modo i limiti della propria motricità – testimonia uno di loro – costituisce già un sensibile miglioramento”.

I ricercatori guardano intanto già avanti. E dopo i primi incoraggianti risultati, estendono la sperimentazione ad altre malattie degenerative.

La nostra scelta

Prossimo Articolo
Una spremitura da choc per le olive

innovation

Una spremitura da choc per le olive