ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: al via la missione degli osservatori Onu

Lettura in corso:

Siria: al via la missione degli osservatori Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

Si sono già messi al lavoro i primi sei osservatori internazionali arrivati in Siria per verificare il rispetto della tregua, anche se già violata. Prevista dalla prima e finora unica risoluzione delle Nazioni Unite sulla Siria, la missione prevede il dispiegamento di poche decine di uomini non armati. L’inviato speciale di Onu e Lega Araba Kofi Annan spera in un contingente di duecento osservatori, ma per questo occorrono un nuovo testo e la fine totale delle ostilità.

Dall’entrata in vigore giovedì scorso, il cessate il fuoco è stato infranto in diverse occasioni. Nuovi combattimenti tra le forze fedeli a Bashar al Assad e gli oppositori sono stati segnalati in particolare a Homs. A documentarli anche nuovi video amatoriali, come sempre non verificabili da fonti indipendenti.

Il mancato rispetto del piano Annan continua a mettere in fuga la popolazione siriana. Nei campi profughi in Turchia, molti sono scettici rispetto alla missione: “Non si arriverà a nulla – dice un siriano -. Prima sono arrivati tutti gli inviati della Lega Araba. Assad ha parlato con loro e li ha bloccati. Succederà di nuovo la stessa cosa. Li bloccherà e mentirà, come è successo con gli altri”.

Alla mancanza di fiducia dei profughi fa eco la preoccupazione per la situazione sul terreno del segretario generale dell’Onu Ban Ki-mon, che ha fatto appello alla collaborazione di governo e opposizione.