ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare: Iran, accordo rapido se sanzioni abolite

Lettura in corso:

Nucleare: Iran, accordo rapido se sanzioni abolite

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran attenua la propria posizione sul programma nucleare, dopo la ripresa del dialogo nel summit di sabato con il gruppo dei cinque più uno. Il ministro degli esteri Ali Akbar Saleh si è detto pronto ad arrivare a un accordo rapido, già al prossimo vertice di fine maggio a Baghdad.

Precondizione, per Saleh, l’abolizione delle sanzioni. Ne ha minacciate altre se non ci saranno progressi, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, domenica, dalla Colombia, rispondendo a Israele che lo accusava di fare concessioni a Teheran.

“Siamo in una posizione più forte, anche per questo possiamo mettere in atto sanzioni pesanti”, ha detto Obama. “Continueremo a osservare se ci saranno progressi. Siamo stati molto chiari con l’Iran e con le parti coinvolte nei negoziati: non permetteremo che le trattative si protraggano finendo in una situazione di stallo”.

L’Iran ha ribadito che non rinuncerà al programma nucleare, aggiungendo allo stesso tempo di essere pronto a discutere del livello di arricchimento dell’uranio, portato di recente al 20 per cento, soglia massima stabilita per l’uso civile, e condannato da sei risoluzioni Onu.