ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il safari di Juan Carlos suscita indignazione in Spagna

Lettura in corso:

Il safari di Juan Carlos suscita indignazione in Spagna

Dimensioni di testo Aa Aa

 
 
Il costoso safari del Re con tanto di incidente suscita indignazione in Spagna, alle prese con la crisi economica. La scorsa settimana Juan Carlos è finito all’ospedale per un’anca che si era fratturato inciampando, durate una battuta di caccia all’elefante in un soggiorno privato in Botswana.
 
La vicenda ha portato alla luce un viaggio che sarebbe altrimenti rimasto segreto, costato - secondo indiscrezioni – circa 30.000 euro. Gli spagnoli non apprezzano. “Il Re ha il diritto ad avere uno spazio privato come tutti – dice Patxi López, Presidente del governo regionale basco -, però a volte è vero che con i tempi che corrono, ci sono alcune cose che i cittadini non concepiscono, come in questo caso”.
 
La stampa non ha esitato a mostrare una foto del sovrano al cospetto di un elefante ucciso, scattata nel 2006. Oltre agli animalisti, ad essere infuriati sono soprattutto gli spagnoli che pagano il prezzo dell’austerità imposta dal governo contro la crisi. A questo si aggiunge un disamore crescente per la Famiglia Reale spagnola. Molto meno amata di un tempo da cittadini e media, da alcuni mesi è al centro di numerose polemiche.
 
Tra queste, una vicenda di corruzione che ha visto coinvolto il genero di Juan Carlos. Troppi scivoloni, soprattutto per un Re che pochi mesi fa aveva chiesto alle più alte personalità del Paese di dare il buon esempio.