ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mano dura dell'Europa contro l'evasione fiscale

Lettura in corso:

Mano dura dell'Europa contro l'evasione fiscale

Mano dura dell'Europa contro l'evasione fiscale
Dimensioni di testo Aa Aa

Passa anche attraverso la lotta all’evasione fiscale la cura dei paesi europei per uscire dalla crisi. E cosi’ il governo spagnolo vara un piano di lotta contro la frode che dovrebbe permettere di recuperare circa 8 miliardi di euro. L’obiettivo resta la crescita pur tra i dubbi e le incertezze da parte dei partiti dell’opposizione: “ non abbiamo ancora calcolato i risultati di questo decreto, avverte il ministro delle Finanze Montoro. Serve prudenza. i stima che l’imposta sarà aumentata, ma non sappiano ancora quanto”.

Da Madrid a Roma. Non si fermano anche in Italia i controlli per stanare furbetti delle tasse e i conti off-shore tutti fenomeni irresponsabili come li ha definiti il Capo dello Stato Napolitano: “questi comportamenti devianti per quanto diffusi non meritano di essere associati al concetto e alla parola di Italia”.

Nel 2011 nel BelPaese gli incassi ricavati dalla lotta all’evasione sono stati di 12,7 miliardi. E dopo l’intesa con Londra e Berlino la Svizzera ha firmato il terzo accordo fiscale con l’Austria per i capitali non dichiarati, depositati in banche elvetiche.