ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Perù. In buona salute i minatori salvi dopo una settimana sotto terra

Lettura in corso:

Perù. In buona salute i minatori salvi dopo una settimana sotto terra

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono disidratati, soffrono di disorientamento ma stanno tutti sostanzialmente bene i 9 minatori peruviani che ieri sono stati soccorsi nel Sud del Paese. Hanno passato un’intera settimana a 200 metri sotto terra, nella miniera di Cabeza de Negro, dopo il crollo parziale delle gallerie giovedì scorso. La testimonianza di due di loro, padre e figlio:

“Avevamo freddo, fame, è stata una prova dura. Eravamo nel buio completo, senza mai vedere la luce del sole. Non avevamo niente per coprirci per dormire”.

“Abbiamo diviso tutti quel po’ di pane che avevamo. La sola cosa che potessimo fare era cercare di restare calmi e cercare di non perdere la speranza”.

La miniera di rame della provincia di Ica è una delle centinaia di miniere abusive del Paese. Ufficialmente abbandonata, viene sfruttata da compagnie che lavorano completamente in nero. Secondo le stime, questo tipo di attività crea un giro d’affari da 2 miliardi di dollari all’anno.