ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A scuola dopo la catastrofe ambientale

Lettura in corso:

A scuola dopo la catastrofe ambientale

Dimensioni di testo Aa Aa

Ricostruire le scuole dopo un disastro ambientale è necessario. Ma lo è anche l’apprendimento della lezione inferta dalla natura all’uomo.

Cosa possono imparare gli studenti da questi eventi traumatici? Questa settimana i reportage di Learning World arrivano da Giappone, Kenya e Italia.

Il nucleare spiegato ai bambini di Fukushima

Dopo il disastro di Fukushima, il problema della contaminazione nucleare è entrato nella vita quotidiana di molte famiglie giapponesi.

In numerose scuole si tengono lezioni sulle radiazioni e su come evitarle. Ma fare tutto ciò senza provocare ulteriori traumi ai giovanissimi è una sfida difficile.

fr.rian.ru

Kenya: la sfida di Alì

In Kenya la siccità ha costretto migliaia di persone ad abbandonare le proprie case e i propri terreni per vivere di stenti nei campi profughi.

Alì ha sedici anni. Sta cercando con fatica di proseguire i suoi studi nonostante la fame, la sete, l’assenza di mezzi. La sera, nella sua capanna, studia sui libri illuminati soltanto da una torcia. Ma non smette di sperare in un futuro migliore.

La lezione delle alluvioni in Liguria

Nell’autunno dello scorso anno la Liguria è stata devastata da alluvioni, che hanno fatto 17 vittime.
Il paesaggio delle Cinque Terre, Patrimonio dell’Umanità, è stato irrimediabilmente modificato.

Cinque mesi dopo gli studenti della scuola media Ubaldo Mazzini di La Spezia, stanno seguendo un corso di scienze sperimentali, che li sta aiutando a comprendere i danni subiti dal territorio e le cause della recente alluvione. La speranza è che i giovani delle nuove generazioni imparino ad essere meno miopi dei loro padri.