ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: "elezioni truccate" candidato sindaco Astrakhan in sciopero della fame

Lettura in corso:

Russia: "elezioni truccate" candidato sindaco Astrakhan in sciopero della fame

Dimensioni di testo Aa Aa

Archiviate le presidenziali, in Russia non si ferma il movimento di protesta per elezioni trasparenti.

Ad Astrakhan, nel sud del paese, il candidato sindaco dell’opposizione Oleg Shein e altre 21 persone sono in sciopero della fame contro le presunte frodi denunciate durante le elezioni amministrative.

“Ci sono sei persone qui che sono pronte a unirsi alla mobilitazione in solidarietà con te – dice al telefono con Shein, Segei Udaltsov, leader dell’opposizione – È una loro decisione, non credo di poterli convincere a ripensarci”.

Shein – arrivato al 26esimo giorno di sciopero – ha detto che continuerà la sua battaglia fino a quando non sarà annunciato un nuovo scrutinio. E intanto l’eco della protesta è arrivata a Mosca, con il leader di Solo la Russia, Sergei Mironov che cerca di coinvolgere nella disputa il presidente uscente Dmitry Medvedev.

“Oleg e i suoi compagni stanno tenendo duro, ma sappiamo bene che non potrà durare per sempre – spiega Mironov – Aspettiamo una risposta delle autorità russe al più alto livello”.

Ma per ora il Cremlino tace.