ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ossezia del Sud: filo-russo, ex-capo del KGB locale diventa presidente

Lettura in corso:

Ossezia del Sud: filo-russo, ex-capo del KGB locale diventa presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

È un filo-russo, ex-capo del KGB locale, il nuovo presidente dell’Ossezia del Sud, l’autoproclamata repubblica separatista georgiana. Leonid Tibilov, 60 anni, ha conquistato le elezioni di ieri con più del 54 percento dei voti. Ha sconfitto David Sanakoyev – 35 anni, candidato d’opposizione, delegato locale per i diritti dell’uomo – in un voto che la Georgia considera illegittimo.

La piccola regione – circa 30.000 abitanti – ha dichiarato l’autonomia in seguito al conflitto lampo del 2008 tra Georgia e Russia, tra i pochi Stati a riconoscerla, e da cui l’Ossezia del Sud dipende ancora fortemente dal punto di vista finanziario e militare.

In novembre si era tenuta una prima tornata elettorale, annullata in seguito alle accuse di violazioni da parte di un candidato appoggiato dal Cremlino che era uscito sconfitto.