ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mali: Touré si dimette, al via la transizione del potere

Lettura in corso:

Mali: Touré si dimette, al via la transizione del potere

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Mali muove i primi passi verso la transizione del potere, anche se la pacificazione appare lontana.
Il presidente Amadou Toumani Touré – destituito dal colpo di stato del 22 marzo – ha rassegnato le dimissioni ai mediatori della Comunità Economica degli Stati dell’Africa Occidentale.

Il potere passa ora nelle mani di un presidente ad interim, che come prima cosa dovrà occuparsi del turbolento nord. “Credo che la decisione presa dall’Ecowas e dalla comunità internazionale sia la migliore – ha detto Amadou Toumani Touré -. È necessario che il Mali continui nel rispetto della costituzione del febbraio 1992. Come conseguenza, credo sia normale che io mi dimetta e lo faccio senza pressioni”.

Sarà Dioncounda Traoré – presidente dell’Assemblea nationale – a prendere il suo posto fino alle elezioni presidenziali e politiche, la cui data non è ancora stata stabilita. Il trasferimento del potere dai militari a un governo civile è previsto dall’accordo firmato venerdì dai golpisti.

La situazione resta però incerta in particolare a causa degli indipendentisti tuareg e dei gruppi islamici armati al nord, la cui offensiva ha messo in fuga centinaia di migliaia di persone.