ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trasporti fermi a Bruxelles per controllore ucciso

Lettura in corso:

Trasporti fermi a Bruxelles per controllore ucciso

Dimensioni di testo Aa Aa

Mezzi pubblici fermi a Bruxelles fino a martedì dopo l’uccisione di un controllore della compagnia dei trasporti durante una lite con un automobilista.

Lliaz Tahiraj, 56 anni, era intervenuto sul luogo dello scontro tra un’auto e un autobus, in un quartiere periferico, ed è stato aggredito da un amico del conducente della macchina.

“Abbiamo detto chiaramente che non tolleriamo questo genere di comportamenti”, ha dichiarato il procuratore del Re, Bruno Bulthé, “È la prima volta che sfortunatamante si verifica un incidente di tale portata e con tali conseguenze. Un uomo è morto. La famiglia lo ha visto poco prima che morisse. Compatisco il dolore di questa famiglia ma sono qui soprattutto per dire che questa violenza gratuita è intollerabile”.

Il premier belga Elio Di Rupo ha condannato l’aggressione e chiesto che i responsabili vengano puniti presto e con la ‘‘più grande severita’‘.

I sindacati intanto puntato il dito sul problema della sicurezza: quasi un migliaio solo nel 2010 le violenze a danno di passeggeri e personale.