ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: si infiamma la campagna elettorale

Lettura in corso:

Egitto: si infiamma la campagna elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

In Egitto si infiamma la battaglia per le elezioni presidenziali in programma il 23 e 24 maggio, le prime del post Mubarak. La lotta è soprattutto tra i candidati di matrice islamica. A iniziare dai Fratelli Musulmani Khairat al Shater ha depositato a Il Cairo i documenti per candidarsi ufficialmente.

Migliaia di sostenitori lo hanno accolto gridando slogan in suo sostegno, in un voto dove tra i rivali ci saranno anche candidati che hanno ricoperto cariche governative durante l’epoca Mubarak. Tra questi c‘è anche Amr Muossa, ex capo della Lega Araba, ex ministro degli Esteri di Mubarak, in testa ai sondaggi fino alla decisione di al Shater di candidarsi.

Rischia invece di dovere abbandonare la corsa il salafista Hazem Abou Ismail. Secondo alcune indiscrezioni, la madre avrebbe la nazionalità americana, cosa che invaliderebbe la sua candidatura. Tra gli altri candidati c‘è anche Abdul Moneim Abou Foutouh, sempre dei Fratelli Musulmani.

Il voto dovrebbe chiudere una turbolenta transizione del potere.