ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oakland: ennesima strage in un college americano

Lettura in corso:

Oakland: ennesima strage in un college americano

Dimensioni di testo Aa Aa

Un ex studente ha fatto irruzione armato nell’Università Oikos di Oakland, in California, uccidendo sette persone e ferendone altre tre. Si tratta di un americano 43enne di origine coreana. La polizia ignora il movente. Il capo delle forze dell’ordine di Oakland:

“Molte persone si sono chiuse a chiave nelle aule, si sono nascoste dietro ai banchi. Erano tutti spaventati come potete immaginare. Alcuni erano feriti, quindi li abbiamo dovuti portare all’esterno. Abbiamo dovuto forzare diverse porte perché erano chiuse a chiave e le persone non riuscivano più ad aprirle”.

Stando alle testimonianze, l’uomo ha cominciato a sparare già all’ingresso del college, prima di entrare nelle classi. Il racconto di un testimone:

“E’ andato nel mezzo dell’aula e ha cominciato a sparare. Ha colpito un ragazzo al petto. Poi un’altra persona, ha sparato come un pazzo. La gente ha cominciato a essere colta dal panico. Una ragazza ferita è andata fuori correndo. Ma poi dalla scuola sono stati portati via anche due corpi”.

L’assalitore è stato arrestato in un supermercato a diversi chilometri di distanza dall’università. Si è arreso dopo aver compiuto la strage più grave degli ultimi cinque anni in un college statunitense.