ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Piattaforma Total. Greenpeace ''tracce di petrolio in mare''

Lettura in corso:

Piattaforma Total. Greenpeace ''tracce di petrolio in mare''

Dimensioni di testo Aa Aa

Tracce di petrolio nello specchio d’acqua attorno alla piattaforma della Total nel Mar del Nord. La denuncia arriva da Greenpeace a otto giorni dall’evacuazione dell’impianto per un’enorme fuga di gas.

L’organizzazione ambientalista ha inviato una spedizione di tecnici a pochi chilometri dalla struttura per prelevare dei campioni d’acqua e misurare l’impatto dell’incidente sull’ambiente.

“C‘è del petrolio sulla superficie dell’acqua e si sente un forte odore nell’aria, come di qualche sostanza chimica – spiega Christian Bassau, capo della spedizione di Greenpeace – Quindi, anche se siamo a cinque km di distanza, possiamo sentire che quest’area è contaminata da sostanze inquinanti e questo è pericoloso per l’ambiente e il clima”.

Intorno alla piattaforma, a 240 chilometri dalle coste scozzesi, è stata interdetta la navigazione. Vietato anche il sorvolo al di sotto dei 5 mila metri.

Greenpeace accusa la compagnia francese di non fare abbastanza per evitare il disastro ambientale, ma la Total replica dicendo di aver elaborato due piani: uno di controllo e di pompaggio del fango e uno di perforazione di un nuovo pozzo di sfogo. Un’operazione che potrebbe richiedere tempi molto lunghi e che costerà all’azienda quasi 1 milione di euro al giorno.