ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via il piano di rigore

Lettura in corso:

Al via il piano di rigore

Dimensioni di testo Aa Aa

Non é certo il caso di citare Winston Churchill con le sue promesse di lacrime e sangue, ma gli spagnoli sono chiamati a tirare la cinghia: in ballo c‘é la riduzione del debito. In tutto é previsto un tagli alle spese per 27 miliardi di euro.

“Non sono qui per annunciare buone notizie, dice il primo ministro Mariano Rajoy. E’ venuto il momento per gettare la basi per la ripresa dell’economia spagnola e per fare in modo che le aziende ricomincino ad assumere personale.

Un piano di austerity che tiene conto della recessione in cui si trova attualmente la Spagna con un tasso di crescita negativo che su base annua dovrebbe, il condizionale é d’obbligo, essere dell’1,7%.