ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: sciopero contro riforma del lavoro, oggi governo annuncia nuovi tagli

Lettura in corso:

Spagna: sciopero contro riforma del lavoro, oggi governo annuncia nuovi tagli

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessuna marcia indietro, nonostante le proteste: il governo spagnolo oggi presenta la manovra da 20 miliardi di euro, per far scendere il deficit dall’8,5 al 5,3%, come chiesto dall’Europa.
Tagli che si accompagnano alle riforme strutturali, tre delle quali già avviate nei primi tre mesi di governo: e tra queste quella del lavoro, contestata ieri dai sindacati.

È l’ottavo sciopero generale dalla caduta del franchismo, i sindacati hanno avvertito Rajoy: negoziato entro maggio, o sarà un conflitto incadescente. “La svolta riformista è inarrestabile”, ha replicato il governo.

Di inarrestabile, per chi protesta, sembra esserci soltanto la crisi:

“Tocca andare all’estero, perché qui in Spagna le possibilità sono davvero poche”.

“Ho lavorato per vent’anni in un’azienda, poi sono stata disoccupata per due anni e mezzo e adesso è impossibile tornare sul mercato del lavoro”.

“Sono qui soprattutto per il futuro di mia figlia”.

Secondo i sindacati la partecipazione allo sciopero è stata del 75%, il governo ribatte con il dato dei consumi elettrici, che dimostrerebbero che poche attività si sono effettivamente fermate.

La disoccupazione in Spagna è al 23%, il Paese è in recessione e le previsioni parlano di un altro milione di disoccupati a entro i prossimi mesi.