ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: panico da assenza carburante

Lettura in corso:

Gran Bretagna: panico da assenza carburante

Dimensioni di testo Aa Aa

Il panico da mancanza di benzina ha dato i propri frutti in Gran Bretagna. Un aumento della domanda di carburante del 170%, giovedì, code lunghissime e un incidente: una donna ustionata al 40% mentre trasferiva benzina tra due contenitori in casa. Conseguenze del panico provocato dagli stessi ministri che hanno consigliato di fare scorte in vista di un possibile sciopero nelle consegne per il week end pasquale. Un atteggiamento, quello del governo criticato a più voci. la replica del premier Cameron:

“Posso assicurare che le compagnie di benzina stanno lavorando a rotta do collo per rifornire le stazioni. E’ frustrante per i clienti avere i distributori chiusi o dover aspettare in code interminabili. Ma tutto quello che può essere fatto viene fatto. Ci vorrà un po’ di tempo”.

Il sindacato Unite ha revocato lo sciopero pasquale, ma la protesta ci sarà, resta da stabilire quando. Gli autotrasportatori chiedono il miglioramento della sicurezza e delle proprie condizioni di lavoro.

La Gran Bretagna ha dichiarato l’associazione degli automobilisti britannici, rischia di attraversare una “crisi petrolifera auto-inflitta”.