ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ppe vince ma non sfonda, Andalusia resta a sinistra

Lettura in corso:

Ppe vince ma non sfonda, Andalusia resta a sinistra

Dimensioni di testo Aa Aa

Il partito popolare spagnolo non riesce a conquistare la rossa Andalusia.

Il Pp, al governo in Spagna, ha vinto per la prima volta la competizione regionale, risultando il primo partito, ma senza ottenere la maggioranza assoluta.

Il grande trionfatore della notte è così Jose Antonio Grinan, leader locale del Partito socialista, che perde qualche seggio, ma riuscirà ugualmente ad assumere il governo dell’Andalusia per la quarta volta. Determinate per lui, l’alleanza con Izquierda Unida che ha raddoppiato gli eletti.

“Si è inauguratta oggi una nuova era politica – ha detto Diego Valederas, il candidato della sinistra radicale – È una responsabilità pasante, soprattutto per gli uomini e le donne di Izquierda Unida”.

Il Pp ha ottenuto 50 seggi, il Psoe 47, perdendone 9 rispetto al 2008, Izquierda Unida 12, 6 in più di 4 anni fa.

Il balzo della sinistra radicale trova le radici in una generale disaffezione verso i partiti maggiori e, in particolare, in una situazione economica che vede l’Andalusia tra le regioni più povere del paese con un tasso di disoccupazione del 31%.

L’affermazione del partito popolare, al contrario, rappresenta un ridimensionamento rispetto alle elezioni politiche di novembre. Nel giro di 5 mesi, i 400.000 voti in più ottenuti dell’attuale premier Mariano Rajoy si sono ridotti a 40.000.