ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mali: principali partiti uniti contro il golpe. Scontri e morti nel Nord

Lettura in corso:

Mali: principali partiti uniti contro il golpe. Scontri e morti nel Nord

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la frattura militare, il Mali si spacca politicamente. Una sessantina di soggetti, tra principali partiti politici e organizzazioni della società civile, hanno annunciato la nascita del Fronte Unito per la Salvaguardia della Democrazia e della Repubblica, condannato il colpo di Stato del 22 marzo e chiesto il ritorno all’ordine costituzionale.

“Restiamo ottimisti e contiamo sul fatto che i golpisti accettino di sedersi al tavolo dei negoziati assieme alle forze vive del Paese che vogliono chiudere rapidamente questa parentesi” ha detto Tiébilé Dramé, leader del Partito Nazionale della Rinascita.

Intanto però il Sadi, solo partito d’opposizione nel Paese, si schiera a favore dei golpisti che hanno destituito il Presidente Amadou Toumani Touré. Nella regione di Kidal, nel Nord del Paese, ieri ci sono stati almeno 10 morti negli scontri con le milizie filogovenrative. Nelle zone desertiche la causa ribelle trova appoggio nelle rivendicazioni Tuareg e un braccio armato nei miliziani di Al Qaeda per il Magreb.