ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

James Cameron: avventura alle Marianne, primo in solitaria

Lettura in corso:

James Cameron: avventura alle Marianne, primo in solitaria

Dimensioni di testo Aa Aa

James Cameron riemerge dagli abissi: un’impresa unica, il regista è stato il primo uomo a toccare da solo il punto più profondo della terra, la fossa delle Marianne.

Dopo sette anni di preparazione, l’autore di Titanic, Abyss e Avatar è sceso alla profondità di quasi 11mila metri della Fossa, che si trova a circa 300 chilometri a sud-ovest dell’isola di Guam, nel pacifico.

“La strada è lunga, quando vai oltre il Titanic, oltre la corazzata Bismarck, oltre il punto in cui possono arrivare i sottomarini abitati, c‘è ancora strada da fare”, ha detto Cameron.

Cameron ha raggiunto il fondale in due ore e mezza a bordo del DeepSea Challenger, un sommergibile di sette metri costruito per scende alla velocità di 150 metri al minuto. E’ rimasto tre ore sul fondale, per raccogliere dati, campioni e filmare.

Poi la risalita, 70 minuti, più veloce del previsto. Prima di lui nel 1960 erano riusciti nell’impresa
l’oceanografo svizzero Jacques Piccard e l’ufficiale di marina americano Don Walsh.

La spedizione sarà ripercorsa in un film in 3D diffuso sulla National Geografic che ha contribuito a organizzare la missione.