ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Abdelkader Merah nega aver appoggiato il fratello per omicidi Tolosa

Lettura in corso:

Abdelkader Merah nega aver appoggiato il fratello per omicidi Tolosa

Dimensioni di testo Aa Aa

Mai detto di essere fiero di mio fratello. Finisce in manette Abdelkader Merah, fratello maggiore del killer di Tolosa. E smentisce ogni sostegno dato all’uccisione di 7 persone.

Dopo 4 giorni di fermo, al termine dell’udienza preliminare, il tribunale di Parigi ha incriminato il ventinovenne per complicità in omicidio e cospirazione nella preparazione di atti terroristici.

Il suo avvocato, Anne-Sophie Laguens: “Hanno circolato sulla stampa notizie false, in particolare il fatto che abbia mai detto di essere fiero degli atti del fratello. Ci tiene a sottolineare che è del tutto falso. Non ha mai detto di essere fiero degli attacchi, assolutamente”.

Il fratello maggiore di Mohamed Merah, ucciso giovedì dalle forze speciali durante l’assedio al suo domicilio, nega ogni complicità con gli omicidi. Avrebbe invece ammesso, in un primo interrogatorio, di aver partecipato al furto, lo scorso 6 marzo, dello scooter poi utilizzato per i due attacchi di Tolosa e per quello di Montauban.