ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama chiede pressioni della Cina su Pyongyang

Lettura in corso:

Obama chiede pressioni della Cina su Pyongyang

Obama chiede pressioni della Cina su Pyongyang
Dimensioni di testo Aa Aa

La Cina deve usare la sua influenza per costringere la Corea del Nord a cessare le provocazioni: lo ha detto Barack Obama nel corso del viaggio in Corea del Sud, dove si sta per aprire un vertice sulla sicurezza nucleare.

Un momento forte della visita, l’arrivo di Obama a Camp Bonifas, una base a 400 m dalla zona demilitarizzata sulla frontiera tra le due Coree.

Un gesto che vuole essere un messaggio chiaro al giovane leader nord-coreano, Kim Jong-un, e il messaggio Obama lo ha poi spiegato in conferenza stampa:

“La Corea del Nord non otterrà nulla con le minacce o le provocazioni. La Corea del Nord è a conoscenza dei suoi doveri, e deve fare passi irreversibili per adempiere a questi doveri. Su questo, gli Stati Uniti e la Repubblica di Corea sono assolutamente uniti”.

Pyongyang ha recentemente annunciato il lancio di un vettore spaziale, tra il 14 e il 18 aprile: dovrebbe mettere in orbita un satellite, ma secondo USA, Corea del Sud e Giappone in realtà si tratta di un test missilistico mascherato.

Proprio oggi a Pyongyang si celebravano i cento giorni dalla morte di Kim Jong-il, il padre dell’attuale leader. Mentre domani, in coincidenza con il vertice di Seoul sulla sicurezza nucleare, si celebra il centenario della nascita di Kim Il-sung, fondatore della Corea del Nord.