ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri polizia-tifosi a Port Said. Un morto

Lettura in corso:

Scontri polizia-tifosi a Port Said. Un morto

Dimensioni di testo Aa Aa

Un ragazzino di 13 anni ha perso la vita dopo essere stato colpito da un proiettile alla schiena. Altre 68 persone sono rimaste ferite negli scontri che hanno opposto le forze dell’ordine ai tifosi dell’Al Masry, la squadra di calcio di Port Said sospesa dal campionato dalla Federazione calcistica egiziana.

I manifestanti ieri mattina hanno bloccato non solo le strade del centro ma anche le vie d’accesso all’area portuale che dà sul canale di Suez.

La squadra dell’Al Masry è stata sospesa dal campionato per due anni, sanzionata per le violenze scoppiate il primo febbraio scorso al termine della partita con i cairoti dell’el Ahly. Violenze in cui avevano perso la vita 74 persone.

Le immagini dello stadio di Port Said trasformato in campo di battaglia avevano fatto il giro del mondo.

Secondo i tifosi la strage sarebbe stata favorita dalle forze dell’ordine. Nove ufficiali sono in carcere accusati di omicidio premeditato.

I tifosi dell’el Ahly sono considerati molto vicini alla rivoluzione che nel febbraio scorso ha portato alla deposizione di Hosni Mubarak