ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: nuove sanzioni da Ue, colpite le donne del regime. Annan atteso a Mosca.

Lettura in corso:

Siria: nuove sanzioni da Ue, colpite le donne del regime. Annan atteso a Mosca.

Dimensioni di testo Aa Aa

Blocco dei visti e congelamento dei beni in territorio europeo per Asma al Assad, la moglie del presidente siriano. Potrà però entrare in Gran Bretagna, paese dove è nata.

La decisione dei 27 colpisce anche la madre e la sorella di Bashar al Assad e altre 9 persone.

L’Unione europea aumenta la pressione sul regime dopo che il consiglio di sicurezza dell’Onu – per la prima volta unito, senza i distinguo di Russia e Cina – ha chiesto un cessate il fuoco e l’avvio di una transizione democratica.

“Siamo sempre più convinti che questo sia il primo segnale dell’erosione del sistema di Assad – dice il ministro degli Esteri tedesco Guido Westerwelle – Penso sia molto importante il messaggio che la Russia ha inviato questa settimana: non vuole più essere il padrino del regime siriano”.

Sulla stessa linea della Germania anche la Francia.

“Abbiamo fatto un passo in avanti molto significativo sulla Siria – è il parere del responsabile della diplomazia francese Alain Juppé – si tratta dell’adozione della dichiarazione del Consiglio di sicurezza. Sono lieto che i russi si stiano muovendo nella nostra direzione”.

“Mentre da una parte le diverse posizioni internazionali sulla Siria trovano un comune denominatore, l’Unione europea invita l’opposizione siriana a raccogliersi intorno ad un unico progetto democratico – spiega il corrispondente di euronews a Bruxelles, Charles Salamé – Per quanto riguarda le sanzioni, sono state rafforzate, ma la violenza continua e il mondo osserva”.

Il regime risponde alle Nazioni Unite intensificando le violenze. Almeno 70 morti i morti nelle città ribelli di Idlib, Homs e Hama alla vigilia del viaggio a Mosca e Pechino dell’inviato speciale di Onu e Lega araba, Kofi Annan, per definire una posizione comune.