ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Killer di Tolosa. Smascherato grazie all'indirizzo IP

Lettura in corso:

Killer di Tolosa. Smascherato grazie all'indirizzo IP

Dimensioni di testo Aa Aa

L’inchiesta è partita dall’identificazione dell’indirizzo IP del computer del fratello del sospetto. Il primo ad essere ucciso, il paracadutista trentenne Imad Ibn Ziaten, assassinato a Tolosa l’11 marzo, era stato infatti attirato nell’agguato con un’inserzione su internet per la vendita di una motocicletta.


Nouvel Observateur
 
Poi le indagini si sono concentrate sul motorino utilizzato per compiere gli omicidi. Sarebbe stato il personale di una concessionaria a fare la segnalazione. L’uomo sarebbe andato a chiedere informazioni su come neutralizzare il GPS anti furto che serve a localizzare la moto in caso di furto. Il modello corrispondeva a quello visto sui filmati delle telecamere di sorveglianza nel corso delle azioni terroristiche.