ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cameron guarda ai privati per migliorare la rete stradale

Lettura in corso:

Cameron guarda ai privati per migliorare la rete stradale

Dimensioni di testo Aa Aa

Niente pedaggi, siamo inglesi. Questo dice la tradizione britannica, che non contempla strade a pagamento. Ma la vecchia rete non è più in grado di sostenere la quantità di vetture in circolazione. Così il premier David Cameron pensa di aprire agli investimenti privati che, in qualche modo, andranno remunerati.

“Credo – ha detto il primo ministro in una conferenza stampa – che abbiamo necessità di un approccio innovativo per la ricerca di fondi per sviluppare la nostra rete stradale, per ridurre la congestione del traffico”.

“Le strade a pedaggio – ha aggiunto – sono un’opzione, ma la stiamo considerando solo per quelle che verranno costruite in futuro. Voglio essere chiaro su questo punto. Non stiamo pensando di introdurre pedaggi ovunque”.

In realtà una strada a pedaggio in Inghilterra già esiste, dal 2003. È la M6, costruita per allentare la morsa del traffico attorno a Birmingham.

Con le casse pubbliche che languono, non resta che rivolgersi all’iniziativa privata per porre fine a quello che Cameron ha definito “un degrado che dura da decenni”.