ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scomparsa papa copto: "cordoglio oltre i confini religiosi"

Lettura in corso:

Scomparsa papa copto: "cordoglio oltre i confini religiosi"

Dimensioni di testo Aa Aa

I copti d’Egitto piangono la morte del loro papa. Shenuda III si è spento per l’età avanzata, aveva 88 anni e da oltre 40 guidava la maggiore comunità cristiana del Medioriente.

Più di 10 milioni di persone, in Egitto, sono accomunate dalla fede copta, ma secondo questo credente il cordoglio va oltre i confini religiosi.

“Vorrei solo dire che ci amiamo tutti, musulmani compresi, e questo era quello di cui lui parlava. Non si rivolgeva solo ai cristiani, ma a tutti gli egiziani. E non sono solo parole: ha seminato e ha raccolto; tutti gli egiziani piangono la sua morte, è un momento difficile”.

Shenuda III divenne patriarca d’Alessandria nel 1971, ma 10 anni dopo fu mandato in esilio dall’allora presidente, Sadat, a cui contestava gli accordi con Israele. Dovette aspettare tre anni per essere liberato dal suo successore, Hosni Mubarak.

Nel corso del suo papato, la Chiesa copta ha conosciuto una forte espansione mondiale. Shenuda III si è anche impegnato per l’unità cristiana: con lui, dopo oltre un millenio, un papa copto d’Oriente incontrava un papa cattolico.