ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni presidenziali a Timor est, il voto un test di stabilità

Lettura in corso:

Elezioni presidenziali a Timor est, il voto un test di stabilità

Dimensioni di testo Aa Aa

Sanno resi noti nei prossimi giorni i risultati delle elezioni presidenziali a Timor est. Il Presidente uscente José Ramos-Horta, Premio nobel e icona della lotta per l’indipendenza, è in lizza per il rinnovo del mandato insieme ad altri 11 candidati. Si prefigura in realtà una corsa a tre. Lo sfidante più accreditato è Taur Matan Ruak, ex capo delle forze armate, appoggiato dal partito di centro sinistra al potere, seguito nei pronostici dall’ex presidente del Parlamento, Francisco Lu-Olo Guetteres.
Probabile un ballottaggio.

Il voto sarà un test decisivo per valutare la stabilità della giovane nazione, indipendente dal 2002, dopo 25 anni d’occupazione indonesiana che ha decimato la popolazione e provato il Paese.
Il rientro dei caschi blu, nel Paese dal ’99, è previsto per fine anno. Il loro intervento ha supportato la difficile transazione, segnata dalle agitazioni sociali e dalla povertà endemica.

Il voto si è svolto senza inconvenienti, alta l’affluenza dei votanti, sottoposti alle misure di controllo anti-brogli.