ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia, inchiesta "Ergenekon". Rilasciati due noti giornalisti

Lettura in corso:

Turchia, inchiesta "Ergenekon". Rilasciati due noti giornalisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Tornano liberi dopo oltre un anno trascorso in carcere due dei più noti giornalisti turchi. Ahmet Sik e Nedim Sener sono stati accusati di complicità con la presunta organizzazione eversiva ultranazionalista segreta Ergenekon, la Gladio turca.

Altri quattro giornalisti, meno conosciuti, erano stati rilasciati ieri, ma restano ancora in prigione in Turchia 102 giornalisti, un record per un paese europeo. Fra loro Mustafa Balbay, famoso cronista parlamentare.

La prima reazione di Nedim Sener all’uscita dalla cella:

“Hanno cercato di farmi pagare per le ricerche che ho condotto sull’omicidio del collega di etnia armena Hrant Dink. E credo di essere il vero obiettivo di questo attacco alla professione”.

Sener, Sik e gli altri sono sospettati di aver partecipato, nel 2003, a un tentativo di golpe contro gli islamici moderati, rappresentanti dal premier Recep Tayyip Erdogan e il presidente Abdullah Gül. Oltre ai giornalisti, sono stati arrestati diversi alti ufficiali dell’esercito.