ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Agguato contro la commissione di inchiesta sulla strage di Kandahar

Lettura in corso:

Agguato contro la commissione di inchiesta sulla strage di Kandahar

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli insorti mantengono la promessa di rappresaglia per la strage di Kandahar in Afghanistan. I membri della commissione di inchiesta afghana che sta cercando di fare luce sull’uccisione da parte di un soldato americano di sedici persone sono stati attaccati a colpi di arma da fuoco. Il bilancio è di un morto e un ferito.

Si trovavano in visita nel sud del Paese, nei villaggi teatro della sparatoria di domenica da parte di un sergente statunitense, nella quale sono morti anche molti bambini. La rabbia degli afghani è andata in scena anche in una manifestazione anti-Stati Uniti che si è svolta a Jalalabad, dove si sono dati appuntamento circa duemila studenti al grido di “Morte all’America”.

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha dichiarato: “La perdita di vite innocenti ci spezza il cuore. L’uccisione di civili innocenti è oltraggiosa e inaccettabile. Non rispecchia il Paese che siamo, e non rappresenta il nostro esercito. Per queste ragioni ho istruito il Pentagono affinché non siano risparmiati sforzi nel condurre un’inchiesta approfondita”.

La Casa Bianca ha smentito che sia in corso una revisione di strategia in Afghanistan, in particolare per quanto riguarda un’eventuale accelerazione del ritito delle truppe dal Paese, invocata dai media nordamericani.