ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy cerca la rimonta nella corsa all'Eliseo con un maxi-comizio a Parigi

Lettura in corso:

Sarkozy cerca la rimonta nella corsa all'Eliseo con un maxi-comizio a Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Con un discorso consacrato a una netta riforma dell’Europa, Nicolas Sarkozy cerca di risalire la china nella corsa per restare altri cinque anni all’Eliseo. A Villepinte, periferia nord di Parigi, il Presidente francese ha radunato decine di migliaia di persone in un maxi comizio cruciale, a meno di un mese e mezzo dal primo turno. “La Francia – ha detto – pretenderà che alle piccole e medie imprese europee sia riservata una parte del mercato pubblico. Se entro un anno non avremo ottenuto progressi, la Francia applicherà la propria Carta delle PMI in modo unilaterale, fino alla conclusione dei negoziati”.

Sarkozy ha invocato un “Buy European Act”, sul modello del “Buy American Act”, in un discorso nel quale molti analisti e commentatori vedono il tentativo di sedurre fette di elettorato proiettate più a destra del suo UMP. “Credo che la campagna elettorale di Sarkozy stia volutamente virando verso destra – ha detto Steven Erlanger responsabile della redazione di Parigi del New York Times – per assicurarsi i voti degli elettori che sono propensi a votare per Marine Le Pen, che, però, sono forse più di quanti non rivelino i sondaggi”.

Il tentativo di rilancio del Capo di Stato uscente passa infatti anche attraverso un altro pilastro di Marine Le Pen: Schengen. Terza nelle preferenze, a più riprese la leader del Fronte Nazionale – che ha mostrato abilità nell’invogliare elettori tradizionalmente più moderati – ha chiesto a più riprese la sospensione dell’accordo.

Sarkozy ora parla di possibile uscita della Francia da Schengen, in caso di mancato progresso nel controllo delle frontiere europee. Anche con questo cerca di raggiungere il candidato socialista François Hollande, che, se si votasse oggi, conquisterebbe il primo turno.