ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Giappone: la lenta ripresa a un anno dal terremoto


Giappone

Giappone: la lenta ripresa a un anno dal terremoto

Fiori in riva al mare, lacrime per ricordare le troppe vittime di un disastro che il Giappone non si dimenticherà mai. Siamo in una delle zone piu’ colpite dal devastante sisma e da una crisi nucleare che non è ancora finita: la provincia di Fukushima.
 
Commemorazioni, cerimonie, preghiere di chi un anno fa ha perso tutto in quel quel maremoto che inghiotti’ migliaia di case.
 
“ La mia casa era vicinissima alla centrale nucleare. Non siamo piu’ potuti tornare. Non ci sono parole per quanto è accaduto. Siamo ancora sconvolti e anche un po’ pessimisti sul futuro”.
 
A un anno dalla tragedia il Giappone resta spaccato. Oltre 320.000 persone vivono ancora nei rifugi temporanei, mentre i lavori di ricostruzione sono solo all’inizio. 
 
“ E’ passato già un anno, un anno davvero pesante e difficili. E in tutto questo mi chiedo cosa stia facendo seriamente il governo per aiutarci”.
 
Tra mille difficoltà e polemiche il Paese del Sol Levante con quella filosofia zen che caratterizza il suo popolo tenta di ripartire. Ritardi burocratici rallentano le operazioni. Senza contare che sono ancora oltre 3 mila i dispersi.  
 
“ Anch’io non dimentico. Io ho perso mio nonno ma sono qui per dirgli che io sto bene, ho voglia di ricominciare a vivere e non ho perso la fiducia in un domani migliore”.
 
Parole che risuonano come uno spiraglio di speranza in un mare di difficoltà.