ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regime siriano dice no ad aiuti umanitari senza condizioni

Lettura in corso:

Regime siriano dice no ad aiuti umanitari senza condizioni

Dimensioni di testo Aa Aa

I carri armati presidiano le strade di Homs, distrutta dall’artiglieria pesante. Una della zone agricole più fertili del medio oriente, dopo 360 giorni di repressione è oggi un cimitero a cielo aperto. Sono 62 le vittime dell’ultimo venerdì di protesta.

La missione delle Nazioni Unite guidata da Valerie Amos ha potuto soltanto constatare la devastazione. Il regime di Bashar al Assad ha detto no ad un accesso senza limitazioni delle organizzazioni umanitarie.

“Il governo siriano ha chiesto più tempo per valutare la mia proposta – ha spiegato la responsabile Onu per gli aiuti umanitari – È molto importante ottenere il via libera per un accesso senza condizioni degli aiuti alla popolazione”.

Questo sabato toccherà a Kofi Annan, inviato speciale di Onu e Lega araba, provare a dialogare con un regime sempre più isolato. Anche i movimenti islamici giordani gli hanno voltato le spalle, manifestando contro la repressione. Solo Russia e Cina si ostinano a dire no a qualsiasi tipo di intervento.