ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ostaggi uccisi in Nigeria: Napolitano parla di azione inspiegabile

Lettura in corso:

Ostaggi uccisi in Nigeria: Napolitano parla di azione inspiegabile

Dimensioni di testo Aa Aa

Sul blitz fallito per liberare gli ostaggi Franco Lamolinara e Chris McManus in Nigeria emergono nuovi dettagli, ma non abbastanza per ricucire lo strappo tra Londra e Roma. In Italia cresce la rabbia per l’operazione – condotta dalle teste di cuoio britanniche insieme alle forze nigeriane – durante la quale gli ingegneri italiano e britannico sono rimasti uccisi. “Effettivamente è inspiegabile il comportamento del governo inglese – ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano -, non avere informato e consultato l’Italia rispetto a un’azione di forza che poteva avere le conseguenze che purtroppo ha avuto. Credo che in questo senso sia necessario un chiarimento anche sul piano politico-diplomatico”.

Azione spiegabilissima, replica Londra, mentre la diplomazia italiana chiede ora una ricostruzione dettagliata di quanto avvenuto. Secondo i media britannici, l’Italia sarebbe stata allertata su un possibile blitz e non si era opposta: :

“Siamo riusciti a informare il governo italiano quando l’operazione era in corso, ma non a fare più di quello – ha detto il ministro degli Esteri britannico William Hague -. Siamo convinti che tutti capiscano le implicazioni, i tempi ristretti in un caso come questo”.

Franco Lamolinara e Chris McManus erano stati rapiti lo scorso maggio. Da allora, ha assicurato Hague, Londra ha sempre lavorato con Roma, e la cooperazione è stata molto buona. Ma le versioni restano contrastanti.