ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

50mila tute blu in corteo a Roma

Lettura in corso:

50mila tute blu in corteo a Roma

Dimensioni di testo Aa Aa

È riuscita la prova di forza delle tute blu della FIOM a Roma. Nel giorno dello sciopero nazionale, in 50mila hanno partecipato alla manifestazione indetta in difesa del lavoro e contro l’attacco all’articolo 18.

Democrazia e salari giusti, questo lo slogan del corteo cui hanno partecipato anche gli studenti e il movimento dei No TAV. Su Monti il giudizio è severo:

“Sta proseguendo il lavoro che avevano fatto Berlusconi e i governi di Berlusconi – dice una dimostrante – Non sta assolutamente lavorando in equità, quindi sta chiedendo a noi sempre più sacrifici non ci sta garantendo neanche il diritto al lavoro, che è il diritto fondamentale per me e credo per tutti noi”.

“Noi andiamo avanti, oggi non è una protesta finale – dice il Segretario generale della FIOM Maurizio Landini – Noi vogliamo con oggi aprire una fase nuova in questo paese, perché il problema è creare lavoro, il problema è riconoscere che chi lavora, oggi, è quello che sostiene questo paese”.

Dalla FIOM non un no a priori alla trattativa con il governo sulla riforma del mercato del lavoro, ma, avverte il leader Landini, ogni riferimento all’articolo 18 deve essere cancellato.

Parole dure anche per la FIAT. Il capo della FIOM ha accusato l’Amministratore delegato Sergio Marchionne di autoritarismo e lo ha esortato a riaprire una trattativa vera sul futuro degli stabilimenti e a garantire le libertà sindacali.