ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile 2014: Ronaldo, "è vero, siamo in ritardo"

Lettura in corso:

Brasile 2014: Ronaldo, "è vero, siamo in ritardo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Proseguono le polemiche per i ritardi nell’organizzazione della Coppa del Mondo di Calcio 2014. Il Brasile è indietro con i lavori. E tanto.
L’ex attaccante dell’Inter e attuale membro del Comitato organizzatore locale, Ronaldo, ha appoggiato il segretario generale della FIFA, Jerome Valcke, che nei giorni scorsi aveva criticato i ritardi.

“Il Brasile si è impegnato a ospitare questa Coppa del mondo molto tempo fa” ha dichiarato ‘il fenomeno’. “E’ vero, ci sono parecchi rallentamenti nelle opere di infrastruttura e ancora molte cose in ritardo rispetto ai tempi previsti”.

A preoccupare la FIFA non sono tanto gli stadi, quanto le infrastrutture. Dagli hotel alle strade, passando per le linee ferroviarie e gli aeroporti. I rallenatamenti hanno fatto inoltre lievitare i costi.

“Siamo in una brutta situazione, non solo perchè ci sono state delle negligenze da parte delle autorità, ma anche perchè mancano alcune infrastrutture fondamentali negli aeroporti, nelle strade e anche nei servizi sanitari di base” sono le parole di Marcelo Neri, economista brasiliano.

Proseguono intanto, un po’ meno a rilento, i lavori negli stadi. Soddisfatti a Rio de Janeiro per la progressione del nuovo Maracana, che ospiterà la finalissima del 13 luglio 2014.