ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovo ultimatum all'Ungheria per leggi illiberali

Lettura in corso:

Nuovo ultimatum all'Ungheria per leggi illiberali

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua il braccio di ferro tra Bruxelles e Budapest. La Commissione europea ha dato all’Ungheria un mese di tempo per modificare due leggi controverse. Altrimenti Budapest finirà davanti alla Corte di giustizia europea.

La portavoce dell’esecutivo europeo Pia Ahrenkilde cerca di sdrammatizzare: “Andiamo avanti con la speranza di poter risolvere il contenzioso con l’Ungheria e continuando a lavorare con il paese su queste questioni”.

Il governo nazionalista di Viktor Orban dovrà modificare in particolare una legge che prevede il pensionamento anticipato di oltre 200 giudici e un’altra norma che minaccia l’indipendenza dell’autority per la privacy.

In attesa di una risposta Bruxelles si rifiuta di negoziare un prestito importante di cui ha bisogno l’Ungheria, in serie difficoltà economiche.

E’ un nuovo duro colpo per il paese che già rischia di perdere alcuni fondi europei a causa del deficit eccessivo.