ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Figlia Timoshenko chiede incontro con Yanukovich

Lettura in corso:

Figlia Timoshenko chiede incontro con Yanukovich

Dimensioni di testo Aa Aa

Ievghenia Timoshenko sfida Viktor Yanukovich. Alla vigilia della festa della donna, la giovane figlia di Iulia, detenuta da sette mesi, ha chiesto di incontrare il capo dello Stato assieme alle mogli dell’ex ministro dell’Interno e dell’ex vice ministro della Difesa, anche loro in carcere.

“Invieremo al presidente Yanukovich la richiesta di incontrarci – ha detto Iulia Timoshenko – per affrontare il tema delle repressioni politiche e capire quali azioni intraprenderà in qualità di garante della Costituzione”.

Ievghenia ha ribadito di temere per la salute della madre, denunciando che tre persone sono in carcere illegalmente.

“Il presidente in questa situazione può concedere un atto di perdono – spiega Inna Bohoslovska, presidente della commissione che indaga
sull’accordo con la Russia per le forniture di gas del 2009 – Ma è necessario che la Timoshenko o i suoi avvocati presentino una richiesta di grazia al presidente”.

L’eroina della rivoluzione arancione è stata condannata a sette anni di reclusione per abuso di potere. Yuri Lutsenko, ministro dell’Interno nel suo esecutivo, sconta una pena di quattro anni. Mentre Valeri Ivashenko, ex vice ministro della Difesa, è stato arrestato per aver venduto illecitamente un cantiere navale.

“Questa conferenza stampa sembra il tentativo di dividere il fronte attorno al presidente Yanukovich – conclude il corrispondente di euronews a Kiev, Sergio Cantone – cercando una sponda nelle colombe che potrebbero voler compiacere l’Unione europea e la comunità internazionale”.