ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tensione con l'India sui Marò. Roma:

Lettura in corso:

Tensione con l'India sui Marò. Roma:

Dimensioni di testo Aa Aa

“Detenzione illegittima”

Roma fa la voce grossa con New Delhi sul caso del marò italiani. Il Ministro degli esteri Giulio Terzi ha convocato l’ambasciatore indiano e bollato come “inaccettabile” e “illegittima” la detenzione di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ora in un carcere di Trivandrum. Argomento della Farnesina è la competenza della giustizia italiana.

“Da parte nostra prevale – dice il Sottosegretario agli esteri Staffan De Mistura, incaricato delle trattative – deve prevalere la giurisdizione internazionale, nazionale quindi. La nave si trovava in acque extraterritoriali a 22,5 miglia. Da parte loro, insistono invece che sia competente la giurisdizione indiana”.

La prossima udienza è fissata per venerdì. In quanto militari, Latorre e Girone – che a metà febbraio avrebbero ucciso due pescatori indiani, scambiandoli per pirati – hanno intanto ottenuto un trattamento speciale in carcere.