ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I lavoratori pubblici tedeschi in piazza per chiedere più soldi in busta paga

Lettura in corso:

I lavoratori pubblici tedeschi in piazza per chiedere più soldi in busta paga

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno sciopero di avvertimento, così hanno definito la mobilitazione odierna i sindacati tedeschi della funzione pubblica e delle collettività locali. Migliaia di persone sono scese in piazza in concomitanza con il negoziato sugli aumenti salariali.

“Non fanno che parlarci della crisi – dice un rappresentante sindale della polizia – Però ci sono impiegati sposati, con due figli, che devono vivere con 1400euro al mese, una situazione insostenibile. E anche se c‘è la crisi, continuiamo ad essere oberati dalle tasse. Quindi è proprio il momento giusto per chiedere un aumento”.

“Spero che otterremo qualcosa e che le controparti riescano a discutere – dice un’altra manifestante – È triste vedere che non ci fanno nessuna offerta. Si limitano a dirci che esigiamo troppo, ma non credo che dovremmo cedere nella trattativa”.

I sindacati chiedono aumenti medi del 6,5%, con un aumento minimo di 200 euro nella busta paga di 2milioni di funzionari.

In passato i sindacati hanno accettato il principio del congelamento degli stipendi per sostenere le esportazioni. Ma il miracolo tedesco ha prodotto un esercito di lavoratori poveri.