ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare: Obama frena su possibile conflitto con Iran

Lettura in corso:

Nucleare: Obama frena su possibile conflitto con Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

Con l’Iran non è il tempo delle armi. Non ancora. Secondo il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama esiste ancora spazio di manovra per obbligare Teheran ad abbandonare il suo programma nucleare passando per la via diplomatica. Obama ha parlato difronte all’Aipac, l’American Isreael Pubblic Affairs Comittee, il più importante gruppo d’interesse israeliano a Washington.

“Ai fini della sicurezza di Israele, della sicurezza degli Stati Uniti, della sicurezza e della pace nel mondo, non è questo il momento di alzare la voce. E’ il momento di continuare ad aumentare progressivamente la pressione e di consolidare la coalzione internazionale che abbiamo costruito” ha detto Obama.

Parole rivolte ad una platea internazionale ma ancorate agli equilibrii interni degli Usa, del tutto impreparati, strategicamente ed economicamente, ad imbarcarsi in un nuovo, delicatissimo conflitto.

“La pace è la prima delle nostre opzioni. Ma se fossimo costretti a combattere, fidatevi, avremmo la meglio” sono state invece le parole del Presidente dello Stato ebraico Shimon Peres.

L’amministrazione Obama confida che la pressione internazionale, le sanzioni economiche, l’isolamento possano far desistere l’Iran. Di diverso avviso il Premier israeliano Benjamin Netanyahu, pronto a bombardare i siti nucleari iraniani già nei prossimi mesi.