ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Costa Allegra: rimpatriati oltre 200 passeggeri

Lettura in corso:

Costa Allegra: rimpatriati oltre 200 passeggeri

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre duecento passeggeri della Costa Allegra sono ritornati in Europa dopo una crociera a dir poco movimentata. Trentasei italiani sono atterrati a Roma o a Milano, mentre il resto dei 627 vacanzieri ha deciso di restare alle Seychelles approfittando dell’offerta della compagnia.
 
“Quattro giorni senza aria, senza niente, ma cosa me ne importa di stare lì, io devo andare a farmi vedere prima, a fare dei raggi, qualcosa”.
 
I passeggeri raccontano di essere rimasti senza luce, senza aria condizionata e senz’acqua a causa dell’incendio scoppiato lunedì in sala generatori. Una turista francese:
 
“Non ci sono stati momenti di panico. Abbiamo seguito le istruzioni. Il capitano Nicolò Alba merita una medaglia, lo stesso il suo equipaggio”.
 
Il presidente di Costa Crociere Francia spiega che quanto accaduto alla costa Allegra non ha nulla  che fare con l’incidente alla Costa Concordia: 
 
“Questi due eventi effettivamente sono avvenuti in un breve lasso di tempo, ma in un caso si è trattato di una catastrofe, nell’altro di un’avaria. Ovviamente Costa Crociere si assumerà le proprie responsabilità”.
 
La Costa Allegra è stata trainata giovedì fino a Port Victoria a Mahé, da un peschereccio francese. L’incendio, domato in poche ore, ha messo fuori uso l’impianto elettrico e la nave, senza piu’ propulsione, ha navigato a 2-3 nodi per due giorni in attesa dei soccorsi.